Mondolfo Airfield 1945

Questo è il tentativo di ricreare nel modo più fedele possibile Il grande Aeroporto esistitonel 1945 nel comune di Mondolfo nella frazione di Marotta.

Si trattava di un grande aeroporto con due piste parallele e una zona logistica a nord per ospitare i rifornimenti e gli aerei di passaggio non di stanza nella base.

Aeroporto in Versione provvisoria Beta 1.0 del 20/09/2020

L’aeroporto aveva due piste parallele lunghe circa 2000 mt allineate approssimativamente NW / SE, con due vie di rullaggio adiacenti di circa 40 piazzole ciascuna, e ampie aree di Pierced Steel Planking (PSP) per le rampe di parcheggio degli aeromobili (capacità totale 180-200 aeromobili). Sono stati inoltre costruiti un hangar di tipo blister, una torre di controllo temporanea in acciaio e una rudimentale area di contenimento per tende a nord-ovest dell’aeroporto operativo.

Il suo ultimo utilizzo noto fu da parte della Quindicesima Air Force dell’Aeronautica Militare degli Stati Uniti nel 1945 durante la campagna d’Italia

Le unità USAAF note di stanza a Mondolfo erano:

307th; 308th; 309th Fighter Squadrons, P-51D / K Mustang La missione principale era quella di scortare bombardieri pesanti B-17 e B-24 in missioni nel Nord Italia, Germania, Jugoslavia e Austria.

317th; 319th Fighter Squadrons, P-51D / K Mustang La missione principale era quella di effettuare missioni di supporto aereo terrestre per l’avanzamento delle forze di terra alleate in Italia.

Aeroporto in Versione provvisoria Beta 1.0 del 20/09/2020

Le unità di supporto a terra assegnate erano la 65th Ordnance Ammunition Company (fornitura di munizioni) e il 543d Air Service Group (operazioni della stazione di terra).

Aeroporto in Versione provvisoria Beta 1.0 del 20/09/2020

L’aeroporto fu ceduto al governo italiano alla fine di settembre 1945, e oggi ci sono pochi o nessun resto dell’aeroporto in evidenza. I resti dell’estremità nord-ovest di entrambe le piste orientale e occidentale sono visibili nella fotografia aerea, insieme alle tracce della via di rullaggio est. La stazione è stata smantellata dopo la guerra e il terreno utilizzato dalla stazione e dall’aerodromo è stato in gran parte restituito ad uso agricolo.

Aeroporto in Versione provvisoria Beta 1.0 del 20/09/2020

Queste sono le prime provvisoie immagini del Work in progress , chiunque storioco o appassionato, fosse in grado di fornire informazioni o fotografie del periodo è pregato di contattare Ermanno Cavallini al cell.3392006705, e-mail: ermanno2007@yahoo.it

Aeroporto in Versione provvisoria Beta 1.0 del 20/09/2020

Oltre alle foto dell’aeroporto sevono anche foto della zona entro i 5 km di raggio dall’aeroporto stesso, per ricreare lo scenario anche adiacente come era allora.

Aeroporto in Versione provvisoria Beta 1.0 del 20/09/2020

Il Mondolfo Airfield , fa parte del progetto “VFR estremo” dell’ass. no profit “Il Gabbiano” ed è volto a creare un simulatore professionale a relativo basso costo, specifico per aerei ultraleggeri, leggeri e aerei storici.

Il progetto “VFR estremo” pur basandosi sul software commerciale X-plane 11.50 ne costituisce una notevole espansione al punto che sui circa 2 Tb totali del progetto X-plane occupa solo 60 Mb.

Aeroporto in Versione provvisoria Beta 1.0 del 20/09/2020

Il modello fisico di volo del progetto “VFR estremo” è basato sulla cosiddetta “Blade Element Theory”, che interpreta la forma geometrica di qualsiasi velivolo e simula il modo in cui questo potrebbe comportarsi durante il volo. Alla base di questa teoria c’è un processo in cui ogni aereo o oggetto viene suddiviso in sottoparti, e per ognuna di queste viene calcolato il comportamento. Tutte queste forze applicate sulle superfici aerodinamiche del velivolo vengono poi convertite in accelerazioni e integrate in velocità e posizione.

Aeroporto in Versione provvisoria Beta 1.0 del 20/09/2020

I vantaggi di questo modello risiedono nell’accuratezza e nella flessibilità, in quanto è applicabile a qualsiasi tipo di velivolo dagli aeroplani agli elicotteri passando per alianti e dirigibili. A differenza di altri simulatori di volo che simulano le forze da applicare solamente su una parte specifica dell’aereo (molto spesso il muso), il Blade Element simula ogni parte dell’ala, dello stabilizzatore e in caso di elicottero delle rispettive pale.

Grazie in anticipo a chiunque potrà dare un contributo per questo tentativo di rievocazione storica .

Aeroporto in Versione provvisoria Beta 1.0 del 20/09/2020 per info Ermanno Cavallini cell.3392006705

Per chi lo desidera, è possibile fare una prova gratuita di questo formidabile simulatore o venendo nella nosta sede di Fano (PU) , oppure in teleconnessione remota da casa propria.

In questo ultimo caso, è necesario prenotare con almeno due giorni di anticipo , telefonando a Ermanno Cavallini al cell.3392006705

Come associarsi all’associazione:

Gli scenari del progetto “VFR estremo”

Aeroporti, aviosuperfici, campi volo e approdi

Torna alla Home page dell’associazione “il Gabbiano”