Il VFR estremo

Questi è un tipo di volo che ha bisogno di specifice di riconoscimento ottico del terreno superiori a quelle del normale VFR.

Un esempio di questo, è il volo che si fa con alcuni tipi di ultraleggeri, quali deltaplani a motore o velivoli minimali o anche con i paramotore.

In questi casi spesso si decolla da campi privati, occasionali, temporanei o comunque indistinguibili da un normale campo di erba medica; o nella stagione calda, di grano tagliato.

Queste “piste” non hanno spesso ne cinesini ne manica a vento e tanto meno segnaletica, e quindi l’unico modo di riconoscerle in un qualunque simulatore di volo, è un dettaglio del territorio talmente alto, da poterle appunto riconoscere.

Chiaramente queste nella realtà, sono parte integrante del territorio e quindi non possono nel simulatore spiccarvi, come succederebbe invece se si creassero (pur nel modo migliore possibile) su uno scenario di contorno non all’altezza dello stesso loro loro dettaglio grafico.

Esattamente per questo è nato il progetto “VFR estremo”; per permettere anche a tutto il mondo del Volo Da diporto e Sportivo (noto come VDS) di usufruire delle straordinarie capacità che oggi la moderna tecnologia della simulazione di volo ci mette a disposizione.

Con il Simulatore “VFR estremo” il pilota VDS può efficacemente allenarsi nella navigazione, che poi compirà con l’aereo reale. Anche le emergenze e gli assetti inusuali sono un settore in cui il simulatore VFR estremo può dare un grande aiuto ad allenare il pilota , senza i rischi legati alle reali simulazioni di emergenza. Insomma l’intento è di creare per il mondo VDS che conta oggi in Italia circa 13.000 mezzi volanti immatricolati, Qualcosa che si avvicini ai simulatori utilizzati dalle compagnie aeree o dall’aeronautica militare ma a costi molto piu contenuti.

Vi metto in allegato un breve video (un girocampo) della pista da me realizzata di Senigallia nord, dove nella realtà ho operato molti anni, per meglio spiegare cosa intendo.

Per chi lo desidera, è possibile fare una prova gratuita di questo formidabile simulatore o venendo nella nosta sede di Fano (PU) , oppure in teleconnessione remota da casa propria.

In questo ultimo caso, è necesario prenotare con almeno due giorni di anticipo , telefonando a Ermanno Cavallini al cell.3392006705

Come associarsi all’associazione:

Gli scenari del progetto “VFR estremo”

Aeroporti, aviosuperfici, campi volo e approdi

Torna alla Home page dell’associazione “il Gabbiano”